Aero Club VO.LI - Aeromodellistico
home    Iscrizioni e doc    Pianura    Pendio    Altre cat.    Sport    indoor    Calendario    Notizie    Pubblicazioni    Contattaci  
 

Veleggiatori Pendio

elenco notizie

37^ COPPA SISEMOL E 1^ COPPA LAVERDA

CALENDARIO 2017 F1E

CAMPIONATO ITALIANO 2016 CAT. F1E

REGOLAMENTO E CALENDARIO WORLD CUP2017

LA CATEGORIA F1E - ARTICOLO DI VFR AVIATION

CAMPIONI DEL MONDO 2015 JUNIOR E SENIOR F1E

VUOTI DI RESOCONTI

TROFEO FRANCESCO MULA 2014 - Cat. F1E

IL PROGRAMMA DEL PENDIO PER IL 2014 E PRIMI RISULTATI POSITIVI

IL TRADIZIONALE PRANZO F1E e non solo...

CAMPIONATO ITALIANO 2013 Cat. F1E

6^ SISEMOL AUTUNNO 2013

TROFEO FRANCESCO MULA 2013

LE WORLD CUP F1E dei MONTI LESSINI 2013

CAMPIONATO DEL MONDO F1E - SLOVACCHIA

33^ COPPA SISEMOL

TURDA CUP E MEMORIAL CRINGU POPA CUP

IL TROFEO TINO COSMA 2012 - Classifiche finali

REGOLAMENTI, PROGRAMMA INVITO DI COMPETIZIONI F1E

CALENDARIO F1E 2013

BAU' Eligio si laurea CAMPIONE ITALIANO 2012

5^ COPPA D' AUTUNNO - 4^ Prova di C.I. 2012

WORLD CUP 2012 F1E - TURTENAY, France

CAMPIONATO EUROPEO F1E - Turda, Romania

32^ COPPA SISEMOL - 3^ Prova di C.I. 2012

16^ TROFEO CANSIGLIO - Cat. F1E

WORLD CUP 2012 - 2^ VOLARE LESSINI E 7^ COPPA PRIMAVERA

PARTECIPAZIONI INTERNAZIONALI DI PRIMAVERA 2012

TROFEO TINO COSMA - Risultati generali

CALENDARIO SPORTIVO CAT. F1E

LA STAGIONE 2011 DELL'F1E - Relazione del Caposquadra e Classifiche Finali campionato Italiano 2011.

Amedeo BERTO - Campione Italiano F1E 2011 - Monte Sisemol, Gallio - 2 Ottobre 2011

7^ Poitou Charentes e 2011 Poitou Moncontur - 24-25 Settembre 2011- World Cup F1E

FAI WORLD CHAMPIONSHIP 2012 - Class F1E - Senior e Junior

TROFEO TINO COSMA - Categoria F1E

MARTIN (Slovacchia) - World Cup 2011 cat. F1E

15^ PIAN CANSIGLIO - Terza di Campionato Italiano F1E 2011

31^ COPPA SISEMOL - World Cup 2011 Cat. F1E - Risultati

COPPA LESSINI 2011 - Campionato Italiano Cat. F1E - Cronaca e risultati

6^ Coppa Primavera - World Cup 2011 cat. F1E - Risultati e Cronaca

WC 2011 - RANA SPRING 1 e RANA SPRING 2 - Cronaca

WC 2011 cat. F1E - OBERKOTZAU - Cronaca

UN SUCCESSO AL FEMMINILE NELLA CAT. F1E

Calendario F1E - 2011

A Cansiglio, Claudio Bognolo e' campione italiano 2010

3^ Trofeo Francesco Mula 2010 - VOLTERRA

10^ Coppa Gino Piccoli 2010

W.C. 2010 cat. F1E sul Monte Sisemol

ORDINARIE STORIE DI F1E

WORLD CUP 2012 - 2^ VOLARE LESSINI E 7^ COPPA PRIMAVERA

Come ormai nella tradizione si sono svolte le due gare di World Cup cat. F1E di cui riportiamo la cronaca elaborata dal Responsabile di categoria Maurizio Tomazzoni:

DOMINIO RUMENO
Le World Cup sui Monti Lessini (VR e TN) dominate dalla squadra rumena

Sabato 23 e domenca 24 giugno la coppa del mondo F1E passava per l'Italia. Si trattava della “7° coppa Primavera” e la “2° volare Lessini”, entrambe valevoli per la World Cup 2012 senior e junior, e la gara di domenica valida come prova di Campionato Italiano. La data è inconsueta, la primavera è finita, ma la prima gara ne conserva il nome, mentre la seconda celebra l'altopiano dei Lessini, tra Verona e Trento, utilizzato non senza qualche apprensione per il secondo anno. Il meteo pare abbastanza favorevole, ed il numero di partecipanti è ottimo: calcolando le presenze nei due giorni, oltre 40 concorrenti. Ci sono svizzeri, rumeni, francesi, austriaci, serbi, ungheresi. E naturalmente gli italiani, che accorrono numerosi.
Il gruppo organizzatore è il GAR Rovereto, coordinato da Marco Gardumi, ed addittivato dalle indispensabili presenze dei soci VO.LI. Andrea Banci col figlio e Luigi Pelosato. Direttore di gara l'inossidabile Paolo Soave, in giuria Roberto De Castiglione e Giorgio Venuti. A tutti un ringraziamento del gruppo, ma anche dei concorrenti, perché una gara con un così folto gruppo di partecipanti non si vedeva in Italia da molto.
Per l'occasione il GAR Rovereto, che sta per raggiungere gli 80 anni di vita dalla fondazione ufficiale, ma il cui fondatore faceva volare qualcosa già nel 1926, ripristina un trofeo con un nome storico: la “coppa Stella d'Italia”, a ricordare proprio la gara di pendio che si organizzò dal 1949 non lontano dai Lessini, e che rappresentò la ripresa dell'attività di volo dopo i lunghi anni della guerra. Il trofeo triennale (non consecutivo) viene assegnato a chi totalizza il miglior punteggio nelle due gare.
Sabato la giornata nasce storta. Il vento è negativo e delle nuvolaglie irridenti passano sopra le teste di concorrenti e cronometristi. Si aspetta. Non c'è altra soluzione. E nel mentre si cerca un altro punto di lancio. Ma il vento dispettoso insegue la giuria posizionandosi dietro di essa. Dopo le 11 il problema si risolve da solo: una nebbia impenetrabile arriva da nord ed invade tutto l'altopiano.
Alle 13 e 30 siamo di nuovo tutti sul pendio. La nebbia pare andarsene per lasciare il posto a nubi cariche di temporali che scaricano un pò qua e un po' là. Ma alle 14 si parte, lasciando l'originario punto di lancio a qualche centinaio di metri. Il vento è di traverso ma nel rispetto dei regolamenti. Il pieno è fissato a tre minuti, difficilissimi da fare, ma che rendono la gara interessantissima e tiratissima. Le ondulazioni dell'altopiano schiacciano i modelli a terra, la pioggia fà una passata veloce sul punto di lancio, ma la gara va avanti. Fino alla fine, fino oltre le 7 di sera ma con tutti e 5 i lanci.
Alla fine tre rumeni ai primi tre posti, dopo un errore grossolano di Mara Straffelini al terzo lancio,che era partita in testa. Grazie a modelli perfettamente a posto ed un esercizio nel lancio e nel direzionamento del modello eccellenti. Ed ancora una volta un concorrente junior davanti a tutti.
Si tratta di Zorin Valeanu, che supera il suo maestro Marian Popescu e l'altro rumeno Florian Draghici. Prima degli italiani come detto Mara Straffelini, quarta. A squadre ovviamente le due formazioni rumene del C.S.U. Pitesi la fanno da padrone, ma anche in questo caso è la junior davanti alla senior, e poi la squadra svizzera dei tre Andrist. Inutile dire che anche la classifica junior è dominata dai rumeni: Zorin Valeanu, Minhea Niculesu e Andrei Anca nell'ordine.
La sera del sabato un partecipato banchetto con premiazione e distribuzione di prodotti trentini contribuisce a rendere il già gradevole clima, ancora più gioviale, il tutto nella piacevole ed accogliente cornice dell'hotel Frizzolan di Boscochiesanuova.
Domenica la giornata è decisamente migliore. Sole deciso e vento diritto di fronte al pendio. La gara parte alle 9,30 con pieno a 4 minuti. E per la durata di tutti i lanci, sole e dinamica saranno favorevoli.
Apparentemente è più facile fare i tempi, ma si capisce subito che non è bene fare affidamento sulle termiche, per cui tutti cercano la dinamica. Ma molti errori sono in agguato in quanto l'intensità del vento varia dai 2,5-3 m/sec. del primo lancio, ai più robusti 6,5 m/sec. del quarto lancio.Si vedono voli spettacolari sopra le teste, e modelli arretrare fino alla negativa in agguato a pochi metri dietro il pendio. Si vedono anche i soliti rumeni, che vanno diritti a disputarsi il podio in spareggio, lasciando quarto il francese Pierre Chaussebourg, e quinto il primo degli Italiani, il redivivo Eligio Bau' che precede Danilo Barbieri e Mauro Agosti, a formare il terzetto che rappresenta il podio del Campionato Italiano.
Lo spareggio si risolve con il solito junior che stavolta però è Minhea Niculescu, che scaglia il proprio aereo in una termica disegnata apposta per fargli fare 5 minuti di volo. Dietro ancora il maestro Popescu, e ancora Florian Draghici fermi entrambi ad un minutino di volo.
A squadre almeno stavolta il C.S.U. Pitesi senior non si fa battere dagli allievi junior, ma precede i francesi che in parte si riscattano, ed il GAR Rovereto B, composto da Barbieri, Borchia e Lucchini, che precede di un nulla il Laverda Senior di Bau' e Romeo Sartori, e il CHINOTTO-GAR di Tomazzoni, Del Fabro e Straffelini.
Tra gli junior un altro segno di parziale riscatto dei “non rumeni” è dato dagli Italiani. Dietro l'inarrivabile Niculescu c'è Davide Gasparoni, e terzo ex-equo con Andrei Anca c'è Angelo Sartori.
Alla premiazione sul campo, che permette ai concorrenti di rientrare presto, viene assegnata anche la “coppa Stella d'Italia”. Inutile dire che va in Romania, a Marian Popescu che se l'è meritata tutta per la bravura, ma anche per l'incredibile scuola di giovani che si porta appresso ad annichilire i pendii. Ed il prossimo appuntamento con la Coppa del Mondo è proprio nella tana del lupo: Romania.
Speriamo di cavarcela....

M.T.

CLASSIFICA 2° Volare Lessini[scarica]

CLASSIFICA 2° Volare Lessini-Junior[scarica]

CLASSIFICA 2° Volare Lessini-Team[scarica]

CLASSIFICA 7^ Coppa Primavera[scarica]

CLASSIFICA 7^ Coppa Primavera-Junior[scarica]

CLASSIFICA 7^ Coppa Primavera-Team[scarica]




Aero Club VO.LI - Aeromodellistico - Via Legnano 3 - 10128 Torino (TO) - C.F./P.IVA: 02029700222 -